Attività e progetti

Piccoli medici crescono: viaggio tra scuole di specializzazione ed errori in corsia

0 false 14 18 pt 18 pt 0 0 false false false
Inserito da Elisa Buson il Mar, 26/01/2010 - 17:20

3 dicembre 2009: mobilitazione delle persone con disabilità

Comunicato stampa FAND e FISH


3 DICEMBRE 2009: DECISA LA MOBILITAZIONE DELLE PERSONE CON DISABILITÀ E DEI LORO FAMILIARI PER SENSIBILIZZARE IL GOVERNO. PIÙ ATTENZIONE AI PROBLEMI DELL'INCLUSIONE E RISPOSTE CONCRETE SULLA SCUOLA

Inserito da redazione il Mer, 02/12/2009 - 09:33

Cure palliative e terapia del dolore: un po' presto per cantar vittoria

Il 16 settembre scorso la Camera dei deputati ha approvato un disegno di legge relativo a "Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore" in merito al quale,  nei giorni successivi, molte testate giornalistiche hanno sottolineato l'importanza e la bontà dei contenuti. 

Inserito da redazione il Ven, 27/11/2009 - 10:19

Guadagnare salute: i progressi delle aziende sanitarie in Italia

La palestra del mondo - 24 Settembre

Inserito da redazione il Lun, 26/10/2009 - 16:04

Cancro: sopravvissuti ma disoccupati

Vincere la battaglia contro il cancro non sempre significa tornare a una vita normale: un sopravvissuto su tre, infatti, non riesce a reinserirsi nel mondo del lavoro una volta terminate le terapie...

Inserito da Elisa Buson il Gio, 03/09/2009 - 17:40

No alla soppressione dei corsi in Scienze Infermieristiche ostetrico-ginecologiche

Si pubblica un comunicato stampa della Federazione Nazionale dei Collegi delle Ostetriche che si oppone alla soppressione dei corsi didattici riservati agli infermieri nel settore dell'ostetricia e ginecologia.


 COMUNICATO STAMPA - FEDERAZIONE NAZIONALE DEI COLLEGI DELLE OSTETRICHE

no alla soppressione del settore disciplinare "scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche" - sapere antico e moderno delle ostetriche italiane

Inserito da redazione il Ven, 03/07/2009 - 11:30

«Io non segnalo»: medici e associazioni contro la delazione dei clandestini

Rompersi un braccio per una caduta dall’impalcatura di un cantiere edile, avere dolori alla pancia durante la gravidanza, sentire formicolii alle mani accompagnati da mal di testa e ronzio nelle orecchie…potrebbero non essere più motivi sufficienti perché una persona decida di andare al pronto soccorso. Se diventasse legge l’emendamento approvato nei giorni scorsi al Senato, chi è senza permesso di soggiorno potrebbe rischiare conseguenze peggiori ad andare al pronto soccorso in queste condizioni piuttosto che a rimanere a casa, o a cercare altri modi per curarsi.

Inserito da redazione il Ven, 13/02/2009 - 19:00

Il caso Eluana Englaro

Eluana Englaro si trova in stato vegetativo da 17 anni. Come vive ormai da anni Eluana? I suoi occhi si aprono e si chiudono seguendo il ritmo del giorno e della notte, ma non vedono. Le labbra sono mosse da un tremore, gli arti contratti. Una cannula dal naso le porta il nutrimento allo stomaco. Ogni mattina gli infermieri le lavano il viso e il corpo con spugnature. Un clistere le libera l'intestino. Ogni due ore la girano nel letto. Una volta al giorno la mettono su una sedia con schienale ribaltabile, stando attenti che non cada in avanti. Poi di nuovo a letto.

Inserito da redazione il Mar, 03/02/2009 - 18:25

Carta dei servizi: un aggiornamento

Inserito da redazione il Mar, 23/09/2008 - 16:01

Quanto vale un sano malato?

E' stata chiamata "la clinica dell'orrore". Un medico - intercettato al telefono - invita a "fare i conti" nel decidere la terapia. Un polmone operato rende piu' di una mammella, e un intervento chirurgico in piu', anche se non necessario, e' sempre un guadagno...

Inserito da Sergio Cima il Ven, 04/07/2008 - 15:10