Informazione interessata

Una tavola imbandita di conflitti

Inserito da Gianluca Bruttomesso il Ven, 30/01/2009 - 17:27

Se i rischi del dolcificante li decide lo sponsor

Fonte
Browning L. New Salvo in Splenda Skirmish. New York Times, 23/09/2008

Inserito da Simona Calmi il Mar, 25/11/2008 - 12:34

Dottore, metta lei una buona parola!

Fonti
BMJ 2008 336: 1402
JAMA 2008 299: 2893

Inserito da Marzia Pesaresi il Mar, 02/09/2008 - 13:05

Farmaco, perché mi costi?

Che i farmaci siano costosi è fuori dubbio, specie quelli di marca. L'argomento è noto ai lettori di Partecipasalute che ne hanno dibattuto in occasione dell'ultimo articolo pubblicato a riguardo: Gli ingredienti che fanno il prezzo dei farmaci.

Alla luce di nuovi studi si può fare una ulteriore analisi.

Inserito da Gabriele Rebuscelli il Gio, 06/03/2008 - 19:15

La Puglia alza i paletti tra i medici e i rappresentanti di farmaci

Arriva dalla Puglia una delle novità più interessanti che riguarda il mondo degli informatori medico-scientifici. Lo scorso luglio, infatti, la giunta regionale ha definitivamente approvato un nuovo regolamento che mira a stringere il controllo sull’interessato rapporto tra i rappresentanti delle aziende farmaceutiche e i medici.
Ecco i punti salienti del nuovo provvedimento.

 

Inserito da redazione il Mer, 31/10/2007 - 17:55

Proposta di legge europea: informazione farà rima con promozione

Consigli per gli acquisti: tra brioches e biscotti, in futuro potrebbero spuntare l’antidiabetico del nonno, l’antiasmatico del nipotino e l’antibiotico per il mal di gola della mamma. A settembre, infatti, la Commissione europea presenterà una proposta di legge che mira a permettere la pubblicità di tutti i farmaci, compresi quelli soggetti a prescrizione medica. Il successo della proposta dipenderà dal voto del Parlamento europeo.

La proposta

Inserito da redazione il Gio, 23/08/2007 - 12:30

A chi tocca il dono della salute

Fonte
Campbell EG. N Engl J Med 2007; 356: 1742

Campioni di farmaci in omaggio, biglietti per eventi culturali e sportivi, rimborsi per le spese di vitto e alloggio in occasione di congressi e corsi di aggiornamento. Il rapporto tra medici e industria farmaceutica è fatto di questo e altro ancora. A fare il punto della situazione, per quanto riguarda i medici d’oltreoceano, uno studio pubblicato recentemente sul New England Journal of Medicine. Quello che emerge è un rapporto molto intenso, che assume forme diverse a seconda delle specializzazioni e delle attività professionali dei medici.

Inserito da redazione il Mar, 22/05/2007 - 11:13

Quell’opuscolo non s’ha da fare

L'informazione al pubblico a volte può essere ingannevole. Ma anche i medici possono essere obiettivo di messaggi di scarso rigore scientifico. Fortunatamente l’AIFA, l’ente italiano che regola l’immissione sul mercato di nuovi farmaci si è dotata di una apposita struttura che valuta la correttezza delle campagne pubblicitarie rivolte ai medici e ha la facoltà di sospenderne la diffusione. Anche su segnalazione di singoli cittadini.

Nell’estate 2005, allegato a riviste per medici, è stato distribuito un fascicolo sulla cui copertina campeggia, come in un logotipo, la scritta «Use the best first» e, in rilievo in alto a destra, «Giornata di studio all’Istituto superiore di sanità».

Inserito da redazione il Mar, 17/04/2007 - 17:55