Nota di Silvio Garattini sull'Agenzia italiana del farmaco