Tra industria farmaceutica e associazioni di pazienti un rapporto da regolamentare