Malattie rare: l'unione fa la forza