Acqua e sapone contro la maledizione di Montezuma

Lavarsi le mani può ridurre di un terzo gli episodi di dissenteria

Ejemot RI et al. Hand washing for preventing diarrhoea. Cochrane Database of Systematic Reviews 2008, Issue 1. Art.

Gli interventi volti a promuovere l'adozione di una semplice norma igienica come il lavaggio delle mani portano a significative riduzioni nell'incidenza della dissenteria.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità stima che la dissenteria uccida ogni anno circa 2,2 milioni di persone. Tra queste molti bambini dei paesi a medio o basso reddito.

Interventi mirati a incoraggiare bambini e adulti a lavarsi le mani dopo aver utilizzato i servizi igienici possono ridurre il rischio di essere affetti da dissenteria.

Un gruppo di ricercatori della Cochrane ha deciso quindi di stabilire con precisione quale fosse la reale efficacia dei benefici derivati dal lavarsi spesso le mani. Per farlo hanno esaminato i risultati di 14 diversi studi clinici randomizzati. Otto di questi studi erano stati condotti nei centri di prima assistenza sanitaria o nelle scuole di paesi a basso reddito; cinque nelle città o nei centri abitati dei paesi a basso e medio reddito; uno negli USA su persone ad alto rischio perché infette da HIV.

I risultati indicano che gli interventi per promuovere il lavaggio delle mani riducono gli episodi di dissenteria del 29% nei centri primari di assistenza sanitaria dei paesi a basso reddito e del 31% nelle comunità dei paesi a basso o medio reddito.

«Questo intervento porta benefici enormi, paragonabili a quelli ottenibili dal fornire acqua non contaminata», dice l'autrice principale di questa revisione, Regina Ejemot.

«Due le sfide future per la ricerca: individuare le modalità più efficaci per promuovere il lavaggio delle mani e predisporre studi a lungo termine per testare se questa buona pratica diventa parte integrante dello stile di vita degli individui», dice la Ejemot.

Le parole da caipre

Dissenteria
Infiammazione dell'intestino caratterizzata da crampi addominali e feci frequenti e liquide.

Inserito da redazione il Mer, 23/01/2008 - 13:33