Sovradiagnosi in musica…

Fare sovradiagnosi, cioè diagnosticare prima qualcosa che non avrebbe mai dato sintomi e di conseguenza sovratrattare il soggetto, è lo spettro della moderna medicina con l’avanzare dei mezzi diagnostici e la loro promozione. Incertezza, conflitti di interesse e controversie animano questo dibattito tra coloro che spingono ad accettare questa realtà e a una adesione e consapevole a programmi di diagnosi precoce - ad esempio tutto il dibattito sullo screening del tumore della mammella o l’aumento dei casi di diabete o ipertensione dovuti all’abbassamento delle soglie di patologia - e coloro che lo considerano solamente un falso mito.

La famosa rivista di medicina British Medical Journal è ritornata ancora su questo tema con un articolo che ne ri-sottolinea l’attenzione con un titolo “Prevenire la sovradiagnosi: il mito, la musica e il convegno medico”:

MITO si fa riferimento ad un articolo di un professore di radiologia di Harvard che sostiene che la sovra diagnosi sia solo un mito di un piccolo manipolo di individui.

CONVEGNO è la terza edizione di Preventing Overdiagnosis che si terrà a settembre negli Stati Uniti dove si discuterà in particolare sulla definizione di sovradiagnosi.

E la MUSICA? Questo è il bello, è un video sulla musica di Simon e Garfunkel, che vuole educare verso questo concetto molto spesso ignorato e contro intuitivo (ma come: fare di più non è sempre meglio?). Purtroppo il video è in inglese ma la musica ripercorre le parole riportate sulle sfondo di film famosi e con un po’ di attenzione si riesce a seguire.

 

Paola Mosconi
 IRCCS-Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri

 

Per saperne di più

Moynihan R. BMJ 2015;350:h1370 doi:10.1136/bmj.h1370

 

Ultimo aggiornamento: 30/3/2015

Inserito da Anna Roberto il Lun, 30/03/2015 - 11:54