Come, dove, quando vengono coinvolti i cittadini in Sanità


A livello internazionale si sta rafforzando la consapevolezza che accogliere il punto di vista di cittadini e pazienti su qualità dei servizi sanitari, priorità della ricerca, scelte di politica sanitaria è un passo necessario per migliorare qualità e risorse del Sistema Sanitario, oltre che un atto di condivisione democratica delle scelte. Le modalità di partecipazione organizzate e i risultati ottenuti sono molto eterogenei nei diversi Paesi e sono ancora poche le esperienze significative delle quali si possa valutare anche la ricaduta pratica dell'intero processo di coinvolgimento. In Italia le prime esperienze in questo senso sono molto recenti e risalgono alla seconda metà degli anni Novanta, e solo negli ultimi anni stanno crescendo per numero, qualità e durata nel tempo. Tra queste, il progetto di ricerca PartecipaSalute, presentato su questa stessa rivista recentemente1, ha l'obiettivo di costruire collaborazioni stabili tra mondo medico-scientifico e cittadini, pazienti, associazioni. Proprio per definire e sviluppare
il progetto è stata condotta nel primo trimestre del 2005 una rassegna di esperienze internazionali sul coinvolgimento dei cittadini in ambito sanitario.
Il risultato dello studio è stato pubblicato sul numero di agosto 2005 della rivista Clinical Governance (il pdf dell'articolo completo è scaricabile tra gli allegati a questa pagina).

Paola Mosconi, Cinzia Colombo
Laboratorio di Ricerca sul Coinvolgimento dei Cittadini in Sanità, Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, Milano

AllegatoDimensione
clinical-governance.pdf250.67 KB
Inserito da redazione il Dom, 31/07/2005 - 23:00