La soia non evita le allergie nei bambini a rischio

Fonte
Informed health online

Il latte di soia non sembra prevenire le allergie o le intolleranze alimentari nei bambini ad alto rischio di svilupparle.

Le allergie e le intolleranze alimentari sono molto comuni, soprattutto tra i bambini i cui familiari soffrono di allergie, e possono essere causate dal cibo, in particolare dal latte e dai prodotti derivati. Il modo più efficace per prevenire queste allergie è l'allattamento al seno.

Se un bambino non può essere allattato esclusivamente al seno ed è a rischio di intolleranze o allergie al latte di mucca, le alternative seguite dai genitori sono di solito il latte di soia normale o formule idrolizzate di latte di mucca o di soia. Le proteine nelle formule idrolizzate del latte sono adattate proprio con lo scopo di prevenire la sensibilizzazione o l'intolleranza al latte 'normale'.

L'opportunità della scelta del latte di soia in questi casi sembra essere negata da un recente studio condotto da due ricercatori della Cochrane Collaboration, che consiste nella revisione sistematica di 5 studi clinici controllati che hanno coinvolto 1.000 bambini ad alto rischio di sviluppare allergie o intolleranze alimentari. Da questa revisione il latte di soia non è risultato efficace nel prevenire lo sviluppo di allergie, intolleranze alimentari, eczemi, asma e altri disturbi. I ricercatori non escludono che le formule di soia possano in futuro mostrare effetti benefici, ma per il momento non sembrano efficaci.

Per approfondire

Osborn DA et al.. Soy formula for prevention of allergy and food intolerance in infants (Cochrane Review). The Cochrane Library, Issue 4, 2004. Chichester, UK: John Wiley & Sons. Leggi la traduzione italiana.

Cinzia Colombo
Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri

Inserito da redazione il Ven, 05/11/2004 - 16:21