Prebiotici: aggiunti al latte in polvere aiutano a prevenire le allergie?

Osborn DA, Sinn JKH. Prebiotics in infants for prevention of allergy. Cochrane Database of Systematic Reviews 2013, Issue 3. Art. No.: CD006474. DOI: 10.1002/14651858.CD006474.pub3. URL Upon publication: http://doi.wiley.com/10.1002/14651858.CD006474.pub3

Gli integratori prebiotici negli alimenti per lattanti possono aiutare a prevenire l'eczema, ma non è chiaro se aiutino a prevenire le allergie. Rimane incerto, dai dati disponibili, se l'uso di prebiotici è da raccomandare solo per i bambini ad alto rischio di allergie o se può dare benefici anche nei bambini a basso rischio. Questo è quanto conclude una recente revisione sistematica pubblicata sulla Cochrane Library.

I batteri che rivestono le pareti dell'intestino dei bambini sono legati allo sviluppo di sensibilità a certi alimenti e allergeni anche in età adulta e sembrano svolgere un ruolo importante nella regolazione delle risposte immunitarie. I prebiotici sono componenti non digeribili che si trovano nel latte materno, frutta e verdura e che stimolano la crescita e l'attività dei batteri “buoni” dell'intestino. Non vanno confusi con i probiotici, che sono colture di batteri vivi aggiunti a latte in polvere e a yogurt.

I prebiotici possono essere aggiunti al latte in polvere, come integratori. Tuttavia, non è ancora chiaro quale sia il loro effetto sullo sviluppo di allergie.

I ricercatori hanno analizzato i dati provenienti da quattro studi condotti su oltre 1.400 bambini, dai quattro mesi ai due anni di età, a cui veniva fornito latte in polvere con prebiotici aggiunti o latte in polvere standard, come controllo. L’eczema è risultato significativamente meno frequente nei bambini che assumevano latte in polvere con prebiotici. Solo due studi hanno valutato l’effetto sull’asma e non hanno mostrato differenze tra bambini che bevevano latte in polvere con prebiotici e bambini che bevevano latte in polvere senza integrazione. Infine nessun effetto è stato dimostrato dall’unico studio che ha valutato anche l’orticaria.

Un solo studio clinico ha affrontato questo tema nei bambini ad alto rischio di sviluppare allergie, cioè bambini con familiari allergici. I risultati sembrano suggerire che i prebiotici riducano sia l’eczema che l’asma, ma non hanno effetto sui fenomeni allergici in generale. “Sulla base di questi risultati, resta incerto se l'uso di prebiotici debba essere raccomandato solo nei bambini ad alto rischio di allergie o se possa avere un effetto in bambini a basso rischio”, afferma, John Sinn, ricercatore dell'Università di Sydney, in Australia.

“Nel complesso, il latte in polvere contenente integratori prebiotici può aiutare a prevenire l'eczema nei bambini fino a due anni di età, secondo i dati disponibili”, continua Sinn. “Tuttavia, la qualità delle prove scientifiche è bassa, è necessario quindi condurre studi di alta qualità prima di poter raccomandare l'uso di prebiotici per la prevenzione delle allergie a tutti i bambini.”

 

Ultimo aggiornamento: 28/03/2013

 

Inserito da Anna Roberto il Gio, 28/03/2013 - 16:24