Sonno e farmaci

Ogni giorno capita spesso sentire commenti da chi non riesce a dormire e da chi dorme poco o male.

L’insonnia è un problema da non sottovalutare visto che circa un terzo della popolazione non è soddisfatta della quantità o della qualità del proprio sonno, che in seguito si ripercuote sul livello di salute fisica e mentale.

Un recente articolo apparso sul British Medical Journal fornisce alcune indicazioni a coloro che hanno difficoltà a dormire, limitare l’uso del caffè e delle sigarette, fare attività fisica, assicurarsi che il letto sia confortevole e che la temperatura dell’ambiente sia giusta. Leggere prima di addormentarsi potrebbe aiutare. Si potrebbe consultare un neurologo specialista del sonno per cercare di capire la causa che scatena l’insonnia. I tanti farmaci disponibili devono rappresentare l’ultima spiaggia anche perché sono ben noti gli effetti collaterali. Cosa non nota sono invece le differenze esistenti tra questi farmaci sul piano terapeutico vista la mancanza di studi comparativi.

Sembra giusto dichiarare che la medicina non è ancora in grado di aiutare chi soffre di insonnia. Leggi l’articolo di Silvio Garattini pubblicato sulla rivista Oggi – RCS Periodici.

Laboratorio di ricerca per il coinvolgimento dei cittadini in sanità
Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri

Ultimo aggiornamento 3/8/2011

AllegatoDimensione
SONNO E FARMACI.pdf44.56 KB
Inserito da Anna Roberto il Mer, 03/08/2011 - 10:53