Diagnosi di infezione virale in pronto soccorso: risultati promettenti per i test rapidi

Fonte: Doan Q, Enarson P, Kissoon N, Klassen TP, Johnson DW. Rapid viral diagnosis for acute febrile respiratory illness in children in the Emergency Department. Cochrane Database of Systematic Reviews 2009, Issue 4.Art.No.: CD006452. DOI: 10.1002/14651858.CD006452.pub2.

Una rapida diagnosi di infezione virale nei bambini che arrivano in pronto soccorso con sintomi respiratori potrebbe ridurre le spese del sistema sanitario. Queste sono le conclusioni di una nuova revisione Cochrane, anche se i ricercatori dell' ospedale di Vancouver, Canada consigliano cautela nell'interpretazione di questi risultati.

Quando un bambino viene portato in pronto soccorso con raffreddore, febbre e sintomi influenzali viene normalmente sottoposto a svariati test diagnostici e, in misura precauzionale, al trattamento con antibiotici che sono però inutili nel caso di infezioni di tipo virale. Queste procedure pesano molto sul sistema sanitario non solo in termini economici ma anche per il tempo e le risorse di personale impegnato nella diagnosi.

Metodi più rapidi per diagnosticare un' infezione virale potrebbero aiutare i medici a pervenire a diagnosi accurate in breve tempo permettendo un uso appropriato degli antibiotici.

Questa nuova revisione Cochrane analizza i dati provenienti da 4 trial, studi che coinvolgono in totale 1588 bambini. Quynh Doan capo ricercatore dell'ospedale pediatrico di Vancouver sottolinea che i dati sono promettenti, anche se è prematuro affermare che rapidi test virali permetteranno di evitare altri esami di laboratorio e ridurre la pressione sui sistemi sanitari. E' stata osservata una riduzione dei test delle urine, delle radiografie e dell'uso degli antibiotici, ma i dati sono a volte contraddittori.

Un studio controllato che includa molti pazienti potrebbe aiutarci a capire se i test virali rapidi possono apportare benefici e ridurre le pressioni sul sistema sanitario. Sarebbe interessante valutare il rapporto costo-efficacia" conclude Doan.

Inserito da redazione il Gio, 08/10/2009 - 11:46