Informatica per l’autonomia dei ragazzi con Dsa

30 agosto al 5 settembre presso la Fattoria didattica del Parco rurale "Alture di Polazzo" (Go).

"Informatica per l'autonomia dei ragazzi con Dsa (Disturbi specifici di apprendimento)": un campus per genitori e figli, un'occasione per crescere insieme. È rivolto prevalentemente a ragazzi che terminano la prima classe della scuola secondaria di primo grado e la prima classe della scuola secondaria di secondo. Sarà il primo anno che il campus si terrà nel Friuli Venezia Giulia, ma si potrà avvalere dell'esperienza dei docenti che hanno alle spalle i Campus svolti a San Marino, arrivati ormai alla settima edizione. A promuoverlo è l'AID (Associazione Italiana Dislessia) che dal 1997 s'impegna nel sensibilizzare, il mondo professionale, scolastico e la pubblica opinione sul problema della dislessia evolutiva, promuovere la ricerca e offrire agli utenti un punto di riferimento certo e qualificato per ottenere informazioni, aiuto e consulenza.

Per avere la possibilità di partecipare all'evento è necessario compilare un modulo di richiesta iscrizione che contiene i dati dei genitori e dei figli, indicazioni sulla diagnosi e la severità del disturbo e altre informazioni utili al fine di creare un gruppo di partecipanti omogeneo. Il programma del corso è ben definito,alle attività in aula verranno accostate attività che stimolino il confronto, rivolte a favorire lo scambio di competenze e creare un buon clima di gruppocome ad esempio giochi in piscina ed escursioni.

Per maggiori informazioni  visitare il sito www.aiditalia.org.

Dal 7 al 12 settembre campus a Fossano

Il progetto, promosso dall’Aid (Associazione italiana dislessia) in collaborazione con Istituto di Istruzione Superiore “G. Vallari” di Fossano e con la Provincia di Cuneo, è a numero chiuso e si rivolge a ragazzi che frequentano la scuola media inferiore affetti da dislessia. Le persone con tale patologia manifestano incapacità di leggere e scrivere in modo corretto e fluente, e, nonostante la loro intelligenza sia del tutto normale, alle volte superiore alla media, devono impegnare al massimo le proprie capacità attentive e le proprie energie. Un altro importante problema dei Dsa, è che avendo di continuo bisogno degli altri per svolgere i propri compiti e i propri studi, i ragazzi dislessici hanno un livello di autostima molto basso. Il Campus Palindromo si pone quindi l’obiettivo di insegnare a utilizzare metodi e strumenti (tecnologici e informatici) che facilitino l’apprendimento del materiale didattico con una maggiore motivazione intrinseca allo studio.

Gianluca Bruttomesso

Inserito da Gianluca Bruttomesso il Mer, 26/08/2009 - 18:51