Cellule staminali per l'infarto: novità

Le cellule staminali possono curare il cuore danneggiato? Non è una risposta facile, ma ci sono alcuni segnali che ci inducono a essere positivi

Fonte
Martin-Rendon E, Brunskill S, Dorèe C, Hyde C, Watt S, Mathur A, Stanworth S. Stem cell treatment for acute myocardial infarction. Cochrane Database of Systematic Review 2008, Issue 4. Art. NO.: CD006536. DOI: 10.1002/14651858.CD006536.pub2.

Recenti studi indicano che le cellule staminali prelevate dal midollo osseo, inserite all’interno del cuore, potrebbero migliorare la funzione cardiaca dei cuori malandati, ad esempio in seguito ad un infarto del miocardio. In una recente revisione sistematica, i ricercatori Cochrane hanno concluso però che siamo ancora lontani dalla certezza: sono necessari ulteriori studi clinici per essere sicuri dell’efficacia di questa terapia nei pazienti infartuati, nonché di studi che stabiliscano come questi trattamenti funzionano. Durante un attacco di cuore, nelle arterie non passa più sangue, di conseguenza, il cuore può essere gravemente danneggiato a causa della mancanza di ossigeno e questo porta all’infarto del miocardio.

“Sono necessari molti studi che verifichino gli effetti a lungo termine di questo tipo di intervento, che chiariscano il tipo di cellule da utilizzare e se e come queste riparino il tessuto cardiaco” spiega Enca Martin-Rendon, ricercatrice Cochrane del Dipartimento Ricerca delle cellule staminali, NHS Blood and Transplant, dell’ospedale  Radcliffe di Oxford.

Il team ha analizzato i dati di 13 differenti studi che hanno coinvolto 811 pazienti. Anche se il trattamento con le cellule staminali potrebbe comportare un moderato miglioramento della funzione cardiaca, non ci sono sufficienti prove a conferma di questa ipotesi; per esempio è stato rilevato che l’area del danno miocardico non è stata ridotta. Solo tre studi hanno analizzato l’effetto del trattamento dopo molti mesi: al dodicesimo mese nessuno studio riporta evidenze di beneficio. Non è chiaro in che modo le cellule staminali possano comportare alcuni piccoli benefici: una teoria è che esse consentano lo sviluppo di nuovi vasi sanguigni, mentre un’altra suggerisce che le cellule staminali rilasciano sostanze chimiche che incoraggiano la crescita delle cellule della muscolatura cardiaca sana, riducendo l’area cicatriziale.

“Se risultasse che questo trattamento è utile, potrebbe essere utilizzato per tutti i pazienti con attacco di cuore. Pensiamo che l’infusione con cellule staminali potrebbe incrementare il flusso di sangue nel tessuto cardiaco danneggiato, ma senza maggiori investimenti in questo settore della ricerca, non possiamo esserne sicuri” afferma Martin-Rendon.

Le parole da sapere
cellule staminali: sono cellule non specializzate che possono dar luogo ad alcuni tessuti, come quelli cerebrale o muscolare.

Inserito da redazione il Mar, 09/12/2008 - 16:54

Cellule Staminali e Cordone Ombelicale

Grazie per le tante informazioni sulle possibilità di cura dei problemi cardiaci con cellule staminali. Segnalo a chi fosse interessato che ho trovato molte altre info su questo tema in rete (per esempio su cellule staminali cordone ombelicale è riportato il caso del primo intervento sull'uomo in quetso senso).

Anche io!

Grazie anna, anche io sono andata a cercarmi più info sulle possilità di intervenire con le cellule staminali del cordone ombelicale quando si soffre diproblemi cardiaci...speriamo di avere presto più certezze! Ad ogni modo anche io ho trovato delle buone info sul sito che hai indicato tu...cellule staminali cordone ombelicale punto it si chiama giusto? Anche partecipasalute però ci da sempre tante info interessantissime!! ^__^