AIDS: quali sono le priorità?

Qual è la cosa più importante da fare nel prossimo futuro in Italia per fermare la diffusione dell’HIV e curare al meglio le persone con AIDS?

Il progetto “Priorità AIDS” - promosso dall’IRCCS Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri e dalla Fondazione Smith Kline - ha l’obiettivo di mettere a punto una lista di priorità per interventi sanitari, assistenza, prevenzione, informazione e ricerca per i prossimi 5 anni in Italia, rispetto a un elenco di aree proposte. Per fare questo sono state organizzate un’indagine pubblica e un’indagine rivolta alle associazioni che si occupano di HIV e AIDS.

Le aree oggetto dell’indagine sono state definite sulla base della letteratura e sono state condivise dai promotori e discusse con il comitato guida, composto da sette rappresentanti di associazioni, due clinici, un epidemiologo.

Le priorità che risulteranno da queste indagini (pubblica e rivolta alle associazioni) saranno discusse in un incontro con i componenti del Comitato guida, un campione di associazioni rispondenti all’indagine, rappresentanti di industrie farmaceutiche di settore, decisori di politica sanitaria, per arrivare alla stesura di un documento condiviso.

Le priorità e i contenuti del documento saranno resi pubblici e divulgati attraverso pubblicazioni scientifiche e articoli divulgativi su siti e carta stampata. In particolare il materiale prodotto sarà pubblicato sul sito Partecipasalute e sarà utilizzabile da tutte le associazioni partecipanti al gruppo di lavoro e al progetto, che vorranno farsi promotrici delle priorità emerse. Le priorità saranno inoltre disseminate anche tra rappresentanti del mondo politico-istituzionale, sanitario e regolatorio, clinici, società scientifiche, aziende farmaceutiche, giornalisti e ricercatori.

Chi promuove il progetto

Il progetto “Priorità AIDS. Foresight 2020: discussione di un’agenda comune di priorità con le associazioni sulla gestione e il trattamento dell’infezione da HIV in Italia” è promosso dal Laboratorio di ricerca sul coinvolgimento dei cittadini in sanità IRCCS Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri e dalla Fondazione Smith Kline, ed è sostenuto da una erogazione della Fondazione Smith Kline che ha ricevuto un finanziamento incondizionato da ViiV Healthcare Srl, Verona.

Per saperne di più: il protocollo del progetto.

Inserito da Anna Roberto il Lun, 16/05/2016 - 12:05