Doctor G: un fumetto per promuovere scelte informate sulla salute

Un famoso aforisma di Benjamin Franklin recita: “a questo mondo non c’è niente di certo, tranne la morte e le tasse”. Infatti, ogni giorno dobbiamo fare scelte, incluse quelle relative alla salute, che implicano un certo grado di incertezza e di rischio. Dovrei vaccinarmi contro l’influenza? Dovrei assumere un farmaco per abbassare il colesterolo? Ho 35 anni e sono incinta: mi dovrei sottoporre ad uno screening prenatale? Non esiste una risposta univoca a nessuna di queste domande, ma esiste una risposta adeguata, perché informata e consapevole dei pro e dei contro insiti in ciascuna scelta. Tuttavia, spesso valutiamo in modo poco preciso i benefici, i rischi ed i limiti delle evidenze disponibili.

Una delle principali ragioni di questa carenza è l’analfabetismo statistico, cioè l’incapacità di comprendere e valutare criticamente i numeri con cui ci confrontiamo quotidianamente. Infatti, all'inizio del XXI secolo quasi tutti sanno leggere e scrivere, ma pochi sanno ragionare con i numeri, una competenza chiave per essere cittadini attivi nella società contemporanea.
La necessità di divulgare questa competenza per promuovere la salute, permettendo ai cittadini di partecipare in modo critico alle decisioni mediche che riguardano la propria persona, spinge a cercare strumenti adatti a comunicare informazioni scientifiche e concetti impegnativi come la statistica in modo semplice e piacevole.

Per questo abbiamo deciso di utilizzare la strada del fumetto, uno strumento di sensibilizzazione scientifica molto potente, in grado di raggiungere un pubblico eterogeneo in termini di età e cultura, abbassando le difese verso i contenuti considerati "difficili". Rispetto ai materiali informativi più comunemente utilizzati, quali libri e articoli scientifici, spesso lunghi e complessi, il fumetto offre uno stile sintetico in grado di catturare l’interesse e l’immaginazione delle persone. Inoltre, il fumetto facilita l’apprendimento perché le informazioni sono supportate da una combinazione di testo e immagini e riferite a un contesto sociale condiviso.

Tenendo ben presente queste potenzialità, abbiamo realizzato "Doctor G", un romanzo a fumetti che appassiona il lettore attraverso una trama poliziesca, e nel contempo illustra i principali concetti di statistica applicati alla nostra salute e al campo dei processi giudiziari. L'obiettivo del nostro progetto è molteplice: da un lato supportare i professionisti nel capire e trasmettere i rischi e benefici di un test o di una cura, dall'altro sviluppare nelle persone un maggiore senso critico che le porti a porre le domande giuste per prendere decisioni informate in materia di salute.

I numeri non devono fare ammalare le persone, ma aiutarle a scegliere.

 

Luana Caselli e Luca Iaboli
autori di Doctor G
http://l-inkproject.com/doctor-g/

Ultimo aggiornamento 7/6/2016

Inserito da Anna Roberto il Mar, 07/06/2016 - 10:07