Ormoni in menopausa: al via la conferenza di consenso promossa da PartecipaSalute

Quale informazione per la donna in menopausa sulla terapia ormonale sostitutiva? Rispondere attraverso una Conferenza di consenso

in English

Il progetto PartecipaSalute – coordinato dall’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, con la collaborazione del Centro Cochrane italiano e dell’Agenzia di giornalismo scientifico Zadig – e il Sistema Nazionale Linee Guida dell’Istituto Superiore di Sanità promuovono la Conferenza di consenso dal titolo: Quale informazione per la donna in menopausa sulla terapia ormonale sostitutiva?

Negli ultimi anni la pubblicazione e l'analisi dei risultati di grandi studi clinici internazionali sulla terapia ormonale sostitutiva (l'assunzione di ormoni che, in menopausa, non vengono più prodotti come prima dalle ovaie) ha generato in Italia un ventaglio di posizioni e di raccomandazioni, espresse da diverse istituzioni o società scientifiche, spesso in disaccordo tra loro e talvolta in contrasto con i dati della letteratura. Anche associazioni di cittadini/pazienti e gruppi organizzati per promuovere la salute femminile hanno prodotto materiale divulgativo, i cui messaggi sono spesso in contraddizione rispetto alle conoscenze disponibili.
E' probabile perciò che la singola donna riceva oggi informazioni contrastanti sui benefici e sui rischi della terapia ormonale sostitutiva sia dalla consultazione del proprio medico di famiglia e dei vari specialisti, sia dall’informazione veicolata dai media. Ciò può rendere difficile il diritto di compiere scelte consapevoli per la propria salute.

Per fare il punto delle prove scientifiche disponibili riguardo all’uso della terapia ormonale sostitutiva, per comprendere quali informazioni sono necessarie alle donne e per valutare la qualità dell’informazione rivolta alla popolazione femminile e ai medici, è stato scelto il metodo della conferenza di consenso (pdf del protocollo). In presenza di aree controverse nelle conoscenze mediche, infatti, questo metodo permette di raccogliere dati da gruppi di lavoro che provengono da ambiti diversi e grazie a una giuria multidisciplinare, che valuta i diversi contributi elaborati, arriva ad emettere alcune raccomandazioni che nascono dal consenso dei membri della giuria stessa.

Per questa Conferenza di consenso tre gruppi di lavoro composti rispettivamente da clinici, giornalisti e rappresentanti di cittadini faranno il punto sulle conoscenze e le informazioni disponibili, e una indagine ad hoc fornirà dati su conoscenze, attitudini e comportamenti di un campione di donne italiane di età compresa tra 45 e 60 anni.

La giuria dovrà rispondere a una serie di domande (pdf temi e domande della Consensus conference) che permetteranno di raggiungere l’obiettivo della Conferenza di consenso e di indicare quale informazione sia utile, opportuna e necessaria per le donne riguardo alla terapia ormonale sostitutiva.
Al fine di raccogliere informazioni, esperienze e contributi da coloro che si occupano di terapia ormonale sostitutiva, e più in generale di menopausa e salute della donna è stato istituto un Bando di interesse (pdf del bando). L’invito a presentare contributi è rivolto a:

  • società e associazioni scientifiche;
  • aziende sanitarie;
  • istituzioni e agenzie regionali o nazionali del servizio sanitario;
  • istituti di ricerca pubblici e privati;
  • organizzazioni per la salute della donna;
  • associazioni di pazienti e consumatori;
  • industrie farmaceutiche e aziende di prodotti erboristici, omeopatici, naturalistici interessate alla terapia ormonale sostitutiva, ai trattamenti della menopausa e agli interventi di prevenzione di condizioni di rischio per le donne in menopausa.

L’argomento della Conferenza di consenso, importante perché riguarda la salute di molte donne, e il metodo seguito, innovativo nel modo in cui è stato sviluppato dal comitato promotore, rendono l’evento di interesse per chiunque si occupi di salute, di consapevolezza nelle scelte sanitarie, di informazione e di come ciò che viene pubblicato sui giornali, e non solo, possa influenzare l’opinione pubblica e i comportamenti dei cittadini.

La Conferenza di consenso sarà celebrata il 16 e 17 maggio 2008, durante i due giorni verranno presentati i risultati ottenuti dai tre gruppi di lavoro e verrà dato ampio spazio alla discussione.

Il progetto ha ricevuto il sostegno della Compagnia di San Paolo di Torino.

 

Informazioni

Centro di Coordinamento
Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri
Signora Gianna Costa, costa@marionegri.it , telefono 0239014503

Inserito da redazione il Gio, 13/09/2007 - 17:07